Descrizione

Atella è l’antico nome che nel V secolo A.C. aveva il territorio circostante la città di S. Arpino, dove attualmente ha sede la Marlen. Il fusto della penna è in resina italiana ad anelli multicolori, incollati uno per uno e rifiniti a mano con precisione infinitesimale. Impugnatura e parte del cappuccio sono in resina nera. La clip simboleggia Maccus, uno dei personaggi delle maschere tipiche di Atella, in argento massiccio. La stilografica Antica Atella è prodotta in due versioni: con caricamento a stantuffo, oppure a compressione laterale con chiave. La versione con caricamento a chiave è stata realizzata sia con finiture in argento massiccio (888 pezzi in tutto il mondo) che con finiture in oro massiccio (488 pezzi in tutto il mondo), ovvero clip, anello del cappuccio, anelli del fusto. La chiave di caricamento è in argento o in vermeil.