Descrizione

L’origine dell’idea delle Sette Meraviglie risale ad Erodoto (484-425 a.C.) e Callimaco (305-240 a.C.), che fecero una lista che includeva la piramide di Giza, i giardini pensili di Babilonia, la statua di Zeus ad Olimpia, il tempio di Artemide ad Efeso, il mausoleo di Maussolos ad Alicarnasso, il colosso di Rodi ed il faro di Alessandria.
Solo la piramide di Giza è ancora in piedi, mentre le altre 6 sono state distrutte da terremoti, incendi o altre cause.

Le “nuove sette meraviglie del mondo” è un progetto organizzato dalla fondazione privata new7wonders, per ricreare una “memoria globale” ovvero sette cose che tutti al mondo possono ricordare e condividere. Per ognuno di questi luoghi, Marlen ha realizzato una penna in edizione limitatissima, in resina nera, argento e preziosa celluloide cangiante, che illustra la meraviglia nella larga fascia centrale del fusto, in argento.

Marlen ha realizzato anche un prezioso cofanetto che contiene il set completo di tutte le sette meraviglie. Solo 38 pezzi di stilografiche, e 28 di roller.